Ancora qualche ora di caldo prima della rasoiata del weekend!

Facebook

IL CALDO HA LE ORE CONTATE – da stasera piogge al Nord

Twitter

Cambiamento del tempo sempre più vicino. Da stasera tocca al Nord, mentre al Sud farà ancora molto caldo. Sabato la giornata peggiore, con piogge e temporali anche al Centro e venti in rinforzo; calano le temperature. Domenica il fresco raggiunge il Sud mentre migliora nettamente altrove. Inizio della prossima settimana col bel tempo. Nel lungo termine Italia divisa in due: piogge al Nord, caldo estivo al Sud.>> DETTAGLIO PREVISIONALE >>


LA MACCHINA DEL TEMPO: CORSO DI METEOROLOGIA PER SCUOLE MEDIE SUPERIORI:

>> LEZIONE 1 >> LEZIONE 2 >> LEZIONE 3 >>


Crepuscolo01

E’ ormai questione di ore. Il peggioramento annunciato da tempo, si appresta a divenire realtà. Una goccia fredda in quota, staccatasi dal flusso oceanico alle medio-alte latitudini, riuscirà a “bucare” il muro dell’anticiclone con facilità disarmante, segno tangibile che siamo ancora in Primavera e che non è ancora il momento delle alte pressioni “para-tutto”, tipiche della stagione estiva.

Rispetto alle previsioni di qualche giorno fa, tuttavia, il guasto avrà un carattere molto più evolutivo; in pratica già domenica mattina il Centro-Nord sarà raggiunto da generose schiarite, segno del nuovo cuneo altopressorio che dovrebbe ad inizio settimana riportare la stabilità sullo Stivale.

E i segnali per il lungo termine (lo ricordiamo, non sono previsioni ma solo linee di tendenza!) suggeriscono ancora temperature elevate su buona parte della Penisola, grazie ad un flusso sud-occidentale che invece al Nord dovrebbe portare nuvole e piogge. Un’Italia a due velocità, insomma, come spesso siamo abituati a vedere nelle stagioni di mezzo. Vedremo se tale ipotesi troverà conferma nei prossimi giorni.

 

>>IL TEMPO DEI PROSSIMI GIORNI<<

Oggi, giovedì 14 maggio, per il Centro-Sud sarà la giornata più calda mentre al Nord già si faranno sentire gli effetti del cambio di circolazione, specie dal pomeriggio-sera quando giungeranno le prime piogge. I cieli però non saranno sgombri da nubi neanche sulle regioni centro-meridionali: si tratterà di nubi medio-alte e stratiformi e alle alte temperature (anche sino a +33/35°C sulla Sardegna) si accompagnerà una fastidiosa sensazione d’afa.

Venerdì 15l’aria fredda avrà raggiunto le Alpi e si formerà una bassa pressione sul versante sottovento (padano). Piogge e temporali al Nord e sulla Toscana. In serata peggiora anche sul Centro tirrenico. Durante la giornata forte Maestrale in ingresso dal Golfo del Leone, in rotazione da sud-ovest prima e da ovest poi sul resto della Penisola. Mari di ponente tendenti ad agitati.

Sabato 16 la bassa pressione si sarà spostata sul Tirreno, perdendo un po’ di intensità. Molto più fresco su tutte le regioni, tranne quelle dell’estremo Sud. Tempo perturbato ma tutto sommato abbastanza variabile al Centro, sulla Sardegna e al Nord-Est mentre si prepara a peggiorare sulla Sicilia; migliora al Nord-Ovest. Ancora forte Maestrale ad ovest della Sardegna.

Domenica 17 netto miglioramento al Centro-Nord e Sardegna, ma con clima fresco; tempo peggiore per il Sud, alle prese con piogge e temporali. Il minimo infatti si sarà posizionato sullo Jonio mentre da ovest avanzerà nuovamente l’alta pressione delle Azzorre, portando di nuovo stabilità atmosferica ed un clima decisamente più primaverile.

Lunedì 18 e Martedì 19 Anticiclone delle Azzorre sull’Italia. Tempo stabile e soleggiato con temperature gradevoli e ventilazione moderata.

Da mercoledì 20 fino a sabato 23 (linea di tendenza) Correnti da sud-ovest, nubi al Centro-Nord e sulle Isole maggiori; piogge al Nord, molto caldo al Centro-Sud, specie settori orientali. Da confermare.