Perturbazione sull’Italia

L’Anticiclone delle Azzorre continua a rimanere in una posizione poco favorevole ad importanti cambiamenti del tempo sul settore centro-occidentale europeo, Mediterraneo compreso. Solo ondulazioni corte, associate a saccature strette, riescono a trovare un pertugio verso sud, provocando peggioramenti modesti e piuttosto fugaci.

Uno di questi rapidi guasti del tempo è in atto sulla Penisola, in particolare al Nord-Est, dove la neve è tornata sulle Alpi, e sulle regioni centrali tirreniche con qualche pioggia tra Toscana e alto Lazio.

Entro sera però il peggioramento sarà già un ricordo con le nubi che tenderanno a diradarsi e le precipitazioni a divenire sempre più isolate e deboli, interessando tuttavia anche le zone peninsulari del Centro-Sud.