Fresco con rovesci e temporali! Poi una pausa?

Avrete sentito, senza meno le solite frasi di circostanza sul tempo che fa: ovvero, che non ci sono più le mezze stagioni, che tutto è cambiato, che  fa caldo, o troppo freddo, che l’inquinamento e l’uomo sono la causa di tutto. Ma non è così! Nessuno nega che l’aria non è pulita, che i nostri mari sono pieni di plastica, che molti alberi sono malati, ma anche noi umani lo siamo, le allergie sono all’ordine del giorno.

Ma con il tempo, non centra assolutamente nulla, in Primavera avvengono questi scambi di calore nord-sud, ci sono molti contrasti, le regioni settentrionali Europee sono ancora molto fredde, mentre più a sud i raggi del sole iniziano a scaldare. Aprile storicamente è uno dei mesi più piovosi, le precipitazioni iniziano ad assumere carattere di rovescio o temporale, e man mano che passeranno i giorni, con la nostra stella via via più alta  i contrasti si inaspriranno ulteriormente. In quota l’aria è piuttosto fredda, ed ecco spiegate le grandinate, e in qualche caso qualche fenomeno vorticoso. 

La prossima settimana inizierà male, ma poi a partire da mercoledì ci sarà una certa attenuazione dei fenomeni ed un aumento della temperatura. Questo grazie ad un promontorio di alta pressione. E la Santa Pasqua e Pasquetta? Ormai manca una settimana, siamo nel medio termine previsionale, in meteorologia sono sempre tanti, specie in situazioni volubili come questa, un classico della stagione.

Stiamo tenendo d’occhio i movimenti di una depressione, che secondo le carte del tempo dovrebbe formarsi in prossimità di Gibilterra, dal suo movimento verso levante, a metà settimana saranno determinanti i suoi spostamenti, per capire le condizioni del tempo di Pasqua e Pasquetta. Pertanto restate con noi.