OUTBREAK ARTICO SULL’EUROPA! NEVE A QUOTE MOLTO BASSE AL NORD!!

Benvenuti al nostro editoriale di oggi.

Una potente irruzione di aria artica, è prossima ad invadere(dopo l’Europa) anche il Mediterraneo centrale. Gli effetti principali sono previsti sulle nostre regioni settentrionali, dove potrebbe cadere la neve a quote veramente molto basse per il periodo. Non si escludono sorprese anche per la pianura nei rovesci più intensi. Ma andiamo per ordine.

Sulla Scandinavia si avvita aria molto fredda in seno ad una depressione di 980 hpa, più a sud agisce un minimo secondario, che dispensa maltempo sull’Europa centro-orientale. Nelle prossime ore, l’aria fredda, si tufferà sull’Italia aggirando le Alpi, sia dalla porta del Rodano che da quella della bora. Subito si scaverà sul Mar Ligure un’ulteriore minimo secondario, dispensando piogge e temporali, con neve a quote molto basse, specie sul versante orientale.

La temperaturà crollerà di diversi gradi. Evento notevole per il periodo, si, ma come andavamo menzionando nel caso di intensi flussi caldi dal Nord-Africa,  ovvero che queste sinottiche particolari non centrano nulla con i cambiamenti climatici, lo stesso vale in questo particolare caso di freddo tardivo. Se scorriamo indietro nel tempo con le reanalisi delle carte del tempo, ci accorgiamo, che eventi simili si sono manifestati anche nel passato.

Noi di meteoreport non siamo ne per l’arrivo di una nuova P.E.G.(piccola era glaciale) e ne per un riscaldamento che innalzerebbe il livello dei mari di tutto il mondo. Non abbiamo bisogno di catastrofi, ma di dati sul tempo, e questo ci racconta che la natura procede con alti e bassi, come fa da milioni di anni.

Ma quanto durerà questa anomalia?

Almeno fino a tutta la prossima settimana! Le temperature, seppur in rialzo da mercoledì prossimo, si manterranno sotto le medie. Al Nord continuerà a fare ancora piuttosto fresco, e continuerà a piovere a fasi alterne, forse sul lungo termine, a partire dal 12 di Maggio, l’alta pressione si espanderà, riportando la temperatura nelle medie del periodo. Ma vi aggiorneremo nei prossimi editoriali. Pertanto restate con noi.