Circolazione depressionaria

L’assetto circolatorio su scala continentale è sicuramente più consono alla stagione estiva rispetto a quanto abbiamo osservato nelle scorse settimane. L’Anticiclone delle Azzorre è in agguato sulla Penisola Iberica, pronto a fare lo scatto definitivo per rimettere un po’ le cose a posto nel bacino del Mediterraneo.

Al momento, però, il grande anticiclone oceanico trova la strada sbarrata da una circolazione depressionaria fresca centrata proprio sullo Stivale, l’ennesima di questo maggio che passerà agli annali per l’anomalia termica negativa e la quantità di piogge superiori alle medie.

Giornata quindi ancora una volta all’insegna del tempo perturbato su gran parte delle regioni italiane. Piogge più diffuse e temporali al Nord-Est, Toscana, Umbria e Marche. Neve sulle Alpi orientali oltre i 1700 metri. Più variabile su Lazio, Abruzzo e, in generale, sulle regioni meridionali, con piogge più isolate e di durata inferiore. Generalmente asciutto, con prevalenza di sole, su Sardegna e Piemonte.

Temperature ancora inferiori alle medie di 4-5 °C.