L’instabilità guadagna terreno!

Il vasto anticiclone europeo inizia fisiologicamente a perdere smalto, palesando strappi in quota in grado di favorire l’instabilità, che dopo aver interessato l’Europa centrale e il Nord-Italia nei giorni scorsi, da oggi inizierà a farsi notare anche sull’Appennino centro-settentrionale e sui versanti adriatici.

Ci aspetta quindi una giornata ancora pienamente estiva, ma dalla tarda mattinata saranno possibili temporali diffusi, localmente forti al Nord, specie sulle Alpi, ma anche sui settori di pianura. Nel pomeriggio, fenomeni temporaleschi anche lungo l’Appennino Tosco-Emiliano e Umbro-Marchigiano, con rischio di sconfinamenti tardo-pomeridiani e serali anche verso i settori costieri della Romagna, delle Marche e del Teramano.

Altrove tutto sole e temperature piuttosto elevate, specie sul medio-basso versante tirrenico dove, nelle zone interne, non si escludono valori localmente superiori a 35°C.