L’immensità dei monti dalla Monna.

Campocatino situato nella provincia di Frosinone, nel Lazio, al confine con l’Abruzzo,  sorge a 1800 metri sul livello del mare. É un altopiano carsico, circondato dai Monti Ernici, breve catena montuosa del Subappennino laziale.

Altopiano carsico e zona sciistica di Campocatino.

I Monti Ernici costituiscono, con il loro spartiacque, il confine naturale tra Lazio e Abruzzo con versanti conseguentemente esposti ad ovest (più articolati e meno ripidi) e ad est (più diretti e ripidi). Le cime sono alte mediamente 2000 metri, la più alta è quella del monte del Passeggio (2064 m) seguito dal Pizzo Deta (2041 m).

Il massiccio settentrionale (Campocatino – Monna – Rotonaria) si presenta più continuo nei crinali formando un’unica lunga dorsale che da Campocatino (1800 m) culmina con il Monte Pozzotello(1995 m), Monte Monna (1952 m), Monte Fanfilli (1952 m) e Monte Rotonaria (1750 m). Ad ovest l’ultima cima della catena è considerata il Monte Scalambra. Sul versante orientale abruzzese è posta la riserva naturale di Zompo Lo Schioppo.

Piacevole e suggestiva escursione interamente panoramica tra la Val Roveto e la Valle del Fiume Cosa con partenza dalla località turistica di Campocatino ci conduce verso la splendida cornice della Monna. L’escursione si svolge interamente in quota, lungo la dorsale montuosa, con scenari non di certo usuali sul movimento Appenninico Laziale.

Vetta del Monte Monna.
Campovano (1876 m.s.l.m)
Istantanea scatta dalla vetta del Monte Fanfilli (1952 m.s.l.m)
Vetta del Monte Fanfilli (1952 m.s.l.m) e Passo del Diavolo.

Lungo tutto il percorso, nonostante non si incontri nemmeno un arbusto, i piacevoli saliscendi toccano e attraversano paesaggi a dir poco surreali, con eccellenti panorami su tutta la Ciociaria, e gran parte delle vette più importanti e suggestive dell’Abruzzo. 

Panoramiche sulla Ciociaria, Monti Lepini e Circeo dalla vetta della Monna.
Sullo sfondo la vetta del Corno Grande.
La Majella.
Monte Velino e Monte Cafornia.