Prosegue la fase instabile!

La situazione meteorologica a scala europea continua ad essere caratterizzata dall’Anticiclone delle Azzorre defilato in Atlantico, da una depressione sul Portogallo e da una vasta area di bassa pressione sull’Europa settentrionale ed orientale. Sul Mediterraneo centrale di conseguenza si attivano correnti in quota da nord-ovest che se da un lato contengono le temperature a livelli di caldo nella norma e comunque accettabili, dall’altro facilitano condizioni di instabilità atmosferica soprattutto nelle aree più vicine all’area depressionaria, ovvero il Nord-Est ed il versante adriatico, più esposte al passaggio di nuclei instabili. Un altro di questi transiterà nella giornata di sabato 13 luglio, mentre il successivo riuscirà ad attirare a se la depressione sul Portogallo permettendo un entrata più occidentale sul Mediterraneo che porterà ad un peggioramento a carattere temporalesco nella giornata di lunedì anche sulle regioni occidentali.

Sabato 13 luglio assisteremo quindi ad un veloce passaggio temporalesco su Nord-Est, Centro e basso Adriatico, con fenomeni più diffusi ed intensi dapprima su pianura veneta e friulana in spostamento verso Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia garganica ed adriatica; miglioramento nella serata a partire da nord. Domenica 14 luglio nel complesso soleggiata con addensamenti ancora al mattino su coste adriatiche e nuovi annuvolamenti e precipitazioni dal pomeriggio su Alpi centro-orientali e Appennino emiliano.

Nuovo peggioramento lunedì per i dettagli del quale vi rimandiamo al prossimo aggiornamento della Carta del Tempo on-line lunedì mattina.

Nella carta a seguire le precipitazioni totali previste da sabato 13 a lunedì 15 luglio compresi.

 

Precipitazioni cumulate previste da sabato 13 a lunedì 15 luglio compresi. Fonte: modello WRF da Meteonetwork.it