Inverno mediterraneo ancora in stallo!

Situazione barica al livello del mare prevista per le ore 12 di sabato 1 febbraio (Fonte: Wetterzentrale.de)

La cartina di apertura, relativa alla situazione barica riportata al livello del mare delle ore 00 di giovedì 30 gennaio (estratta da Wetterzentrale.de), mette in evidenza un flusso atlantico molto intenso, che però si mantiene a latitudini centro-settentrionali europee, interessando solo temporaneamente e marginalmente il Mediterraneo centrale.

Le ondulazioni al flusso sono poco significative e si limitano ad apparizioni fugaci e deboli sull’Italia, come avvenuto nei primi giorni di questa settimana con i venti occidentali che hanno portato nuvolosità sui versanti occidentali, venti forti di “foehn” sui crinali alpini ed appenninici e temperature miti, specie sui versanti sottovento (orientali).

Da oggi e fino ai primi giorni della prossima settimana sarà l’anticiclone atlantico a prendere di nuovo il sopravvento (vedere la cartina sopra pubblicata), ma lasciando ancora che i venti occidentali, sia pure in forma più attenuata, riescano a passare sul nostro Paese.

Le condizioni meteo quindi vedranno un cielo nuvoloso sui versanti occidentali (dalla Liguria alla Calabria tirrenica, Sicilia e Sardegna centro-occidentale, versanti esteri e zone confinali delle Alpi, localmente sulla pianura padana) con schiarite, ma anche possibili deboli piogge sparse, più probabili su Liguria ed alta Toscana; più soleggiato altrove.

Venti deboli occidentali con rinforzi a raffica sui crinali alpini ed appenninici e relative zone pedemontane prealpine ed adriatiche.

Temperature miti di giorno con valori più elevati e scarsa umidità sui versanti orientali, dove i termometri potranno raggiungere e superare i 16 gradi e toccare anche i 20 nelle giornate di lunedì 3 e martedì 4 febbraio (vedere per questo la cartina delle temperature pubblicata a seguire).

Attenzione che da mercoledì 5 febbraio è previsto un cambio di circolazione con un calo delle temperature fino a 10 gradi sui versanti orientali, ma per questo ci dobbiamo aggiornare nei nostri prossimi articoli.

Temperature previste per le ore 12 di Domenica 2 febbraio (Fonte: Modello LAM da Meteogiornale.it)