Alta Pressione…il ritorno!

Situazione barica al livello del mare prevista per le ore 12 di mercoledì 11 marzo. Fonte: Wetterzentrale.de

Una estesa circolazione depressionaria interessa il Nord-Europa sul cui lato meridionale scorrono intense correnti occidentali ove viaggiano perturbazioni in serie.

L’alta pressione delle Azzorre estende la sua influenza alla penisola iberica ed al Mediterraneo occidentale permettendo quindi il passaggio delle correnti atlantiche sull’Italia.

La cartina di apertura mostra una debole perturbazione a ridosso del Mar Ligure che nel suo scorrimento verso sud-est attraverserà la Penisola interessando maggiormente i versanti occidentali, Sardegna e Sicilia.

Come mostra la seconda cartina al seguito della perturbazione l’alta pressione atlantica, grazie ad un nuovo rinforzo del vortice polare, tenderà ad estendersi verso levante fino ad interessare l’Europa ed il Mediterraneo centro-occidentali dove permarrà fino a venerdì, quando un’altra debole perturbazione scorrerà da nord-ovest a sud-est interessando maggiormente i versanti adriatici; comunque per maggiori conferme vi invitiamo a seguire i nostri prossimi aggiornamenti.

Intanto nella giornata di lunedì 9 si assisterà ad un veloce passaggio nuvoloso su coste tirreniche e Sardegna con deboli precipitazioni a carattere sparso, in movimento tra lunedì 9 sera e martedì 10 mattina verso la Sicilia, mentre altrove si assisterà ad un miglioramento.

Per il resto della settimana tempo soleggiato con nuvolosità non significativa ed assenza di precipitazioni.

Un ritorno delle nubi si avrà solo da giovedì sulla Liguria e poi da venerdì-sabato al Centro-Sud con locali deboli precipitazioni a carattere sparso; anche su questo ci aggiorneremo in settimana.