La Primavera in Estate!

Una ampia fascia di alte pressioni si estende dall’Atlantico settentrionale alla Scandinavia lasciando scoperta tutta l’Europa centro-meridionale dove sono presenti circolazioni depressionarie che determinano diffuse condizioni di instabilità.

Tale circolazione è alimentata da aria fredda nord-atlantica che si insinua tra i due centri anticiclonici e da aria fredda continentale che scorre sul bordo meridionale dell’anticiclone scandinavo.

La depressione principale al momento posizionata tra Francia e Spagna tenderà a muovere una sua saccatura verso il Mediterraneo centrale, scalzando il temporaneo promontorio anticiclonico, instauratosi al seguito della depressione che ci ha interessati tra mercoledì 10 e giovedì 11, portando ad un nuovo aumento dell’instabilità sull’Italia, che permarrà per tutto il fine settimana ed almeno fino a lunedì 15.

Nella giornata di venerdì 12 avremo quindi tempo soleggiato un po’ ovunque con temperature gradevoli, con aumento della nuvolosità nel corso della giornata sul Nord-Ovest dove potremo avere già qualche precipitazione dal pomeriggio-sera; peggioramento che si estenderà sabato 13 al resto del Nord, specie centro-occidentale, regioni centrali e Sardegna con precipitazioni sparse, ma più frequenti ed intense sulla pianura padana centro-occidentale ed Appennino centro-settentrionale. Domenica 14 da segnalare soprattutto al pomeriggio precipitazioni sparse anche temporalesche su Nord-Est, Appennino centro-settentrionale con estensione locale alle zone collinari e costiere limitrofe. Inizia soleggiato lunedì 15, ma con aumento dell’instabilità dalla tarda mattinata fino a sera su Alpi ed Appennini e fino alle limitrofe zone collinari, con precipitazioni temporalesche localmente anche intense.

Le temperature rimarranno gradevoli con massime inferiori ai 25 gradi, ad eccezione della pianura padana centro-orientale, tavoliere delle Puglie e zone interne della Sicilia dove si toccheranno anche i 28-30 gradi; più fresco al Sud lunedì 15.

Per l’evoluzione della prossima settimana vi rimandiamo ai nostri prossimi aggiornamenti.