Nutrire il Pianeta nell'era dei cambiamenti climatici: il connubbio tra meteorologia e geopolitica (con Slow Food Italia)

( 2 )
Scritto da Stefano Starace

GUIDO GUIDI MODERA IL CONVEGNO ORGANIZZATO INSIEME AL LIONS CLUB

L’Associazione Meteoreport.net, nel ringraziare coorganizzatori e partecipanti, mette in bacheca un altro evento di successo sul fronte della divulgazione delle tematiche meteorologiche e climatologiche, incentrandola stavolta sulle connessioni con problematiche ambientali, sociali, culturali e geopolitiche.

Il meteorologo Guido Guidi modera il convegno organizzato dall'Associazione Meteoreport.net e dal Lions Club Civitavecchia-Santa Marinella Host. Fotografie: Emanuele Latini e Irene Bazzoffi. © Latini Digital Image (tutti i diritti riservati).Il meteorologo Guido Guidi modera il convegno organizzato dall'Associazione Meteoreport.net e dal Lions Club Civitavecchia-Santa Marinella Host. Fotografie: Emanuele Latini e Irene Bazzoffi. © Latini Digital Image (tutti i diritti riservati).

Il tema dei cambiamenti climatici è strettamente interconnesso a quello dell’agricoltura e della sicurezza alimentare in un pianeta in cui, accanto all’esplosione demografica, cresce progressivamente la domanda di cibo.

La divulgazione delle tematiche meteorologiche e climatologiche, e delle implicazioni sociali ad esse correlate, è uno dei principali obiettivi dell’associazione Meteoreport.net. Per questo abbiamo accettato con entusiasmo l’invito del Lions Club Civitavecchia-Santa Marinella Host e di Slow Food ad organizzare un evento sul tema che si è svolto giovedì 15 febbraio 2018 nell’auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore "Stendhal" di Civitavecchia.

Tavola rotonda presenziata dal Presidente di Slow Food Italia, Gaetano Pascale, dal Professor Luigi Mariani, dell'Università degli Studi di Milano, e dal direttore tecnico di Meteoreport, l'ing. Stefano Starace. Presenta il dott. Gaetano Starace. Talk-show condotto dal meteorologo Guido Guidi. Foto ed elaborazione grafica: Emanuele Latini.Tavola rotonda presenziata dal Presidente di Slow Food Italia, Gaetano Pascale, dal Professor Luigi Mariani, dell'Università degli Studi di Milano, e dal direttore tecnico di Meteoreport, l'ing. Stefano Starace. Presenta il dott. Gaetano Starace. Talk-show condotto dal meteorologo Guido Guidi. Foto ed elaborazione grafica: Emanuele Latini.

TALK-SHOW e LIVE FORUM

“Nutrire il pianeta nell’era dei cambiamenti climatici”: questo il titolo della kermesse che, in forma di talk-show, ha proposto ad un attento e variegato pubblico un interessante confronto tra due pregevoli relatori: il dott. Gaetano Pascale, presidente di Slow-Food Italia, e il prof. Luigi Mariani, dell’Università degli studi di Milano-Museo Lombardo di Storia dell’Agricoltura, guidati nel dibattito dal meteorologo Guido Guidi, conduttore dell’evento.

L'ing. Stefano Starace presenta al pubblico l'Associazione Meteoreport.L'ing. Stefano Starace presenta al pubblico l'Associazione Meteoreport.

Il pomeriggio si è aperto con i consueti interventi istituzionali. Oltre al saluto della padrona di casa, la Dirigente Scolastica prof.ssa Stefania Tinti, sono intervenuti il presidente dei Lions club Civitavecchia-Santa Marinella Host Graziano Santantonio, il Direttore Tecnico di Meteoreport.net Stefano Starace e il fiduciario della Condotta Slow Food Tolfa-Civitavecchia Alessandro Ansidoni, i quali hanno spiegato perché le tre realtà associative hanno deciso di organizzare l’evento.

La dirigente scolastica dell'Istituto di Istruzione Superiore "Stendhal" di Civitavecchia, prof.ssa Stefania Tinti.La dirigente scolastica dell'Istituto di Istruzione Superiore "Stendhal" di Civitavecchia, prof.ssa Stefania Tinti.

Il Presidente del Lions Club Civitavecchia-Santa Marinella Host, dott. Gaetano Santantonio.Il Presidente del Lions Club Civitavecchia-Santa Marinella Host, dott. Gaetano Santantonio.

Il Direttore Tecnico del nostro portale, l'ing. Stefano Starace.Il Direttore Tecnico del nostro portale, l'ing. Stefano Starace.

Il fiduciario della Condotta Slow Food Tolfa-Civitavecchia, Alessandro Ansidoni.Il fiduciario della Condotta Slow Food Tolfa-Civitavecchia, Alessandro Ansidoni.

Conclusa la prima parte, il confronto è entrato nel vivo. I due esperti hanno rappresentato punti di vista differenti sugli effetti del cambiamento climatico sulla sicurezza alimentare del pianeta, e si sono confrontati anche su i pro e contro delle tecnologie OGM, dell’utilizzo dei fitofarmaci e dell’agricoltura biologica. Pur divergendo sulle soluzioni, Pascale e Mariani hanno comunque concordato sulla necessità di tutelare le popolazioni più povere e più esposte alle calamità naturali.

Il Presidente di Slow Food Italia, dott. Gaetano Pascale, durante il dibattito moderato dal meteorologo Guido Guidi.Il Presidente di Slow Food Italia, dott. Gaetano Pascale, durante il dibattito moderato dal meteorologo Guido Guidi..

Il prof. Luigi Mariani, Università degli Studi di Milano, durante il suo intervento, molto seguito in sala.Il prof. Luigi Mariani, Università degli Studi di Milano, durante il suo intervento, molto seguito in sala.

Il prof. Luigi Mariani.Il prof. Luigi Mariani.

Oltre al confronto tra i due relatori, l’evento si è arricchito di alcune digressioni di Guido Guidi sull’andamento climatico degli ultimi decenni e di un contributo multimediale a firma Emanuele Latini, caporedattore del portale meteoreport.net, consistente in un paio di videointerviste effettuate ad addetti ai lavori (un imprenditore agricolo e un agronomo) sul tema dell’incidenza del cambiamento climatico sulle loro attività.

La platea dello "Stendhal" di Civitavecchia.La platea dello "Stendhal" di Civitavecchia.

Prima della conclusione, non sono mancate le domande del pubblico: quanto effettivamente incide il cambiamento climatico sulle difficoltà alimentari di alcune zone del Pianeta rispetto alle numerose altre problematiche che affliggono quei luoghi? Quali sono gli scenari futuri legati al riscaldamento globale? Come bisogna conciliare il principio di precauzione sul fronte delle emissioni antropiche con la domanda di tecnologia e benessere dei Paesi in via di sviluppo? Guidi, Mariani e Pascale hanno provato a rispondere, offrendo punti di vista diversi ma sempre argomentati con grande professionalità, concludendo così un bellissimo pomeriggio di approfondimento socioculturale e scientifico, in cui meteorologia, climatologia e geopolitica hanno catturato l'interesse di tutti gli intervenuti in sala (non pochi considerando che si trattava di un pomeriggio feriale).

Meteoreport vi dà così appuntamento alle prossime iniziative, sottolineando l'importanza di un tesseramento — quello alla nostra Associazione — mai fine a se stesso, perché rende possibili occasioni di incontro, crescita e confronto con personalità di spicco come quella di Civitavecchia. Grazie quindi agli intervenuti e a tutti i Soci, collaboratori, partner e sponsor che hanno resto possibile lo svolgersi del convegno.

Spazio ai ringraziamenti finali. Fotografie di Emanuele Latini e Irene Bazzoffi. © Tutti i diritti riservati.Spazio ai ringraziamenti finali. Fotografie di Emanuele Latini e Irene Bazzoffi. © Tutti i diritti riservati.