I temporali smorzano il grande caldo!

( 2 )
Scritto da Luciano Capeccioni

ANTICICLONI DEFILATI AD OVEST...

L'ITALIA SOTTO IL TIRO DELLE CORRENTI INSTABILI!

TavolaraSullo sfondo dell'isola di Tavolara in Sardegna si stagliano verso sud-ovest le nubi temporalesche; nella foto scattata giovedì 2 agosto un anticipo dell'instabilità che interesserà gran parte dello Stivale nei prossimi giorni. Autore: Ludovico Tacconi "© Tutti i diritti riservati"

Lapponia, renne in spiaggia: è fake?

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

500hPa03ago1200paintSituazione a 500 hPa (circa 5500 metri di altezza) prevista per le ore 12 di venerdì 3 agosto. Fonte: www.wetterzentrale.de; elaborazione grafica: Meteoreport.net

La situazione barica è caratterizzata dall'alta pressione atlantica con un massimo posizionato ad ovest delle isole britanniche, che estende la sua influenza anche all'Europa centro-occidentale, ove riceve un significativo contributo di aria calda africana più intenso sulla penisola iberica; l'alta pressione tende a cedere sulla Scandinavia per l'approssimarsi dell'ampia depressione posizionata tra Islanda e Groenlandia e sul suo lato orientale da dove correnti più fresche in quota ed instabili affluiranno da nord-est sull'Italia, interessando più direttamente il Centro-Sud e le isole maggiori.

  TENDENZA A 72 ORE e PER IL FINE-SETTIMANA (DA CONFERMARE)

Precipitazioni72h02ago18Le precipitazioni cumulate previste dal 2 al 5 agosto - Modello WRF - Fonte: http://www.meteonetwork.it

Le correnti nord-orientali si manterranno anche fino a tutto il fine-settimana e probabilmente anche i primi giorni della prossima; come evidenziato dalla cartina, che mostra la quantità in millimetri di precipitazioni previste dalle ore 12 di giovedì 2 agosto alla stessa ora di domenica 5, tale massa d'aria determinerà condizioni di instabilità che si manifesterà soprattutto nelle ore pomeridiane e serali lungo tutti i rilievi alpini, appenninici e delle isole maggiori, in sconfinamento verso le aree collinari e a tratti costiere del versante tirrenico, specie di Lazio e Campania; i fenomeni temporaleschi potranno essere localmente anche di forte intensità, soprattutto su Appennino centro-meridionale, Calabria, Sicilia e Sardegna. Seguite i nostri prossimi aggiornamenti per l'evoluzione prevista per la prossima settimana!

LA PAROLA AL PREVISORE

«Sulla base di quanto previsto dalle carte disponibili che vi abbiamo mostrato possiamo formulare per i prossimi giorni questa previsione: venerdì 3 con tempo migliore al mattino per tutti, tranne locali fenomeni sulle aree dell'alto e medio Adriatico (possibili anche nella prima mattinata di sabato 4); annuvolamenti con fenomeni anche temporaleschi saranno possibili al pomeriggio su Alpi e Appennino e zone interne di Sicilia e Sardegna in attenuazione serale; sabato 4 e domenica 5 instabilità pomeridiana ancora significativa su Alpi occidentali, Appennino centro-meridionale (qui in estensione locale verso le zone collinari e costiere del versante tirrenico), isole maggiori; per tutto il periodo previsionale le temperature massime toccheranno i 33-35°C sulla Pianura Padana e le zone interne collinari del Centro-Nord, mentre i valori saranno sui 30-32°C al Sud.

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI E LINEA DI TENDENZA A CURA DELL'AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d'AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna