Atlantico…che fatica!!!

ANTICICLONI ANCORA PROTAGONISTI IN EUROPA…

MA QUALCHE FALLA SARà POSSIBILE NEI PROSSIMI GIORNI!

AlbaRoma27set

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

IR27set0930paint

500hPa28set1200paint

La situazione barica è caratterizzata dall’alta pressione atlantica con un massimo posizionato poco a ovest delle isole britanniche ed uno sul Mediterraneo occidentale, che estende la sua influenza a quasi tutta l’Europa centro-occidentale; sul Mare Ionio è presente una depressione, originata dall’afflusso di aria fredda pervenuto da lunedì scorso sull’Italia, che determina ancora venti sostenuti nord-orientali sulle regioni ioniche con rovesci e temporali sparsi sul mare e in direzione della Grecia, dove per le prossime ore è previsto intenso maltempo. Il forte anticiclone, che con i suoi massimi nella giornata di giovedì 27 fino a 1043 hPa sulle Alpi occidentali ha determinato temperature minime di 6 gradi sopra zero con umidità quasi assente ai 3488 metri di quota del ghiacciaio del Monte Rosa (fonte: MeteoAM), tende ad essere scalfito nella sua parte settentrionale per l’approssimarsi di una saccatura atlantica posizionata nella giornata di venerdì 28 sulla Scandinavia; questa perturbazione non riuscirà comunque ad avere la meglio tanto che tenderà a scivolare verso est senza interessare l’Italia.

 TENDENZA A 72 ORE e PER IL FINE-SETTIMANA

WRFprecipitazioni27 30set

La persistenza dell’anticiclone sull’Italia non consentirà alcun tipo di precipitazione fino a domenica su quasi tutto lo Stivale; forti precipitazioni sono presenti solamente sullo Ionio meridionale e in direzione della Grecia a causa della presenza dell’intenso vortice mediterraneo.  

TENDENZA SUCCESSIVA (DA CONFERMARE)

Una seconda perturbazione atlantica, attualmente tra Groenlandia ed Islanda, seguirà inizialmente la strada della prima, ma un rinforzo dell’alta presente ad ovest delle isole britanniche la farà successivamente scivolare verso il Mediterraneo centrale seguita da aria fredda di provenienza nord-europea; in Italia potremo quindi assistere da lunedì 1 ottobre a un veloce peggioramento, che scivolerà da nord a sud con piogge e temporali sparsi, seguito da una nuova diminuzione delle temperature; vista la distanza previsionale però il tutto è da confermare e quindi vi invitiamo a seguire i nostri prossimi aggiornamenti!

LA PAROLA AL PREVISORE

«Per una previsione dettagliata nelle prossime 72 ore e la tendenza successiva vi invitiamo a consultare i riferimenti sotto indicati>>

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI E LINEA DI TENDENZA A CURA DELL’AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d’AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna