Il vero autunno sfonda nel Mediterraneo!

( 1 )
Scritto da Luciano Capeccioni

anticiclone atlantico IN FORTE RIMONTA VERSO NORD...

E IL MEDITERRANEO VEDE NASCERE UNA INTENSA PERTURBAZIONE AUTUNNALE!

500hPa25ott1200paintSituazione a 500 hPa (circa 5500 metri di quota) per le ore 12 di giovedì 25 ottobre e tendenza prevista per le successive 48 ore. Fonte: www.wetterzentrale.de; elaborazione grafica: Meteoreport.net

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

La situazione barica è caratterizzata dall'alta pressione atlantica con un massimo posizionato a sud-ovest dell'Islanda, che tende a spingersi verso il Mare del Nord e fino a latitudini molto elevate; sul suo lato orientale di conseguenza prende forma una discesa di aria fredda di estrazione artica al momento ancora abbozzata appena a nord delle isole britanniche, ma in rapida intensificazione e movimento verso sud, tanto da posizionare il suo fronte di avanzata già sul Mediterraneo occidentale nella giornata di sabato, dove tenderà a formarsi una vasta ed intensa depressione che influenzerà significativamente il tempo nei giorni successivi su gran parte dell'Europa centro-occidentale, mediterranea e dell'Africa settentrionale. 

 TENDENZA A 72 ORE e PER IL FINE-SETTIMANA

500hPa28ott1200paintSituazione prevista a 500 hPa (circa 5500 metri di quota) per le ore 12 di Domenica 28 ottobre e tendenza prevista per le successive 24 ore. Fonte: www.wetterzentrale.de; elaborazione grafica: Meteoreport.net

Nella giornata di Domenica 28 ottobre l'aria artica avrà raggiunto il Mediterraneo occidentale spingendosi fino al Sahara marocchino ed algerino, accendendo di conseguenza forti contrasti termici con l'aria più calda richiamata dall'entroterra africano, che origineranno intensi sistemi nuvolosi in seno alla depressione posizionata sulle isole Baleari; l'Italia si troverà sotto tiro delle calde ed umide correnti meridionali, le più insidiose in termini di quantitativi di precipitazione, che tenderanno ad interessare soprattutto il Nord, segnatamente la Liguria e il versante meridionale delle Alpi, tutto il versante tirrenico fino alla Campania; più riparate e con minori quantitativi di precipitazione tutte le altre regioni.

La cartina delle precipitazioni cumulate fino alla mattinata di Domenica, sotto riportata, mostra i fenomeni già in atto su tutto il Nord con quantitativi maggiori sulla Liguria e a carattere sparso sul versante tirrenico; comincerà a cadere neve copiosa sulle Alpi dapprima a quote attorno ai 2000 metri, ma in risalita successiva fino a 2500-2600 metri di quota a causa delle correnti meridionali; per un maggiore dettaglio vi invitiamo a consultare i bollettini dell'Aeronautica Militare richiamati in fondo a questo articolo.  

WRF prp 25 28ottPrecipitazioni cumulate previste da giovedì 25 a Domenica 28 ottobre. Fonte: modello WRF tratto da www.meteonetwork.it

TENDENZA SUCCESSIVA (DA CONFERMARE)

Nella giornata di lunedì 29 ottobre la depressione mediterranea tenderà a spostarsi verso le regioni occidentali italiane estendendo a tutto il versante tirrenico le precipitazioni che diverranno diffuse ed intense, soprattutto in prossimità dei rilievi appenninici; vista la dinamicità della circolazione atmosferica e la distanza previsionale vi invitiamo però a seguire i nostri prossimi aggiornamenti!

LA PAROLA AL PREVISORE

«Per una previsione dettagliata nelle prossime 72 ore e la tendenza successiva vi invitiamo a consultare i riferimenti sotto indicati>>

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI E LINEA DI TENDENZA A CURA DELL'AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d'AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna