Pasqua: la previsione guadagna il 70% di affidabilità! Come sarà?

( 1 )
Scritto da Stefano Bartozzi

 

Fresco di notte, ma di giorno sembra il mese di maggio!

Ancora una giornata di Primavera avanzata quella di ieri, le notti sono fresche, ma nel pomeriggio lungo i rilievi(come previsto nei precedenti editoriali)si sono sviluppati lungo i rilievi montuosi dell'Appennino, e di Alpi e Prealpi, rovesci e temporali localizzati fino a sera. Poi hanno prevalso ampi rasserenamenti, come del resto avviene sempre con perturbazioni non organizzate e appunto con l'instabilità pomeridiana.Freddo tardivo la prossima settimana? Forse...

Virga nevose e di grandine su Mosca(Russia) foto di Marina Romanova sulla pagina Facebook Severe Weather Europe.Mosca ieri pomeriggio: spettacolare virga di grandine-neve e pioggia! Foto di Marina Romanova sulla pagina Facebook Severe Weather Europe.

CALENDARIO

Oggi, 13/04/2017, si venera il Giovedì Santo: l'ultima cena; il Giovedì Santo si celebra il rito della benedizione degli olii santi durante la messa del Crisma ricordando l'ultima cena del Signore dando così inizio al Triduo Santo. 

 

ACCADDE OGGI

Il 13/04 1895, Alle falde del Vesuvio vengono trovati i resti di villa Fannius Synistor, una villa romana risalente a circa il 30 avanti Cristo e sepolta dall'eruzione del Vesuvio oltre cento anni dopo quando era l'abitazione di Lucio Erennio Floro.

 

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

Un campo di relativa alta pressione persiste sull'Italia, infiltrazioni di aria fresca ed instabile rendono attiva la possibilità di qualche rovescio pomeridiano lungo le zone montuose, per il resto tempo bello e molto mite nelle ore centrali del giorno. Per sabato prossimo e la Santa Pasqua è prevista l'intensificazione dell'attività temporalesca pomeridiana, con possibili sconfinamenti lungo le coste. Sulla Scandinavia è presente ancora una circolazione depressionaria a carattere freddo, una vera spada di damocle  che potrebbe portare freddo tardivo anche in area Mediterranea, l'Inverno persiste a quella latitudine e la Primavera stenta a fare la sua comparsa. Sempre presente ma debole la depressione d'Islanda.

 

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI

oggi, 13/04/2017 — Nord: generalmente poco nuvoloso, qualche addensamento sulla Liguria con possibili ed occasionali piovaschi. Centro e Sardegna: possibili banchi nuvolosi, specie sui versanti occidentali, ma senza fenomeni. Sud e la Sicilia: sulla Sicilia tempo bello salvo banchi di nubi alte e sottili, addensamenti nuvolosi sulle restanti regioni peninsulari, specie sui versanti occidentali. Temperatura stazionaria.

 

domani, 14/04/2017 — Nord:poco nuvoloso con tendenza ad aumento della nuvolosità, possibili addensamenti sulle, Alpi, Prealpi, e Appennino con locali rovesci o temporali. Centro e Sardegna: poco nuvoloso o nuvoloso, nel pomeriggio addensamenti lungo l'Appennino dove non si esclude qualche locale rovescio. Sud e la Sicilia: bello sulla Sicilia salvo banchi temporanei di nubi alte, poco nuvoloso o nuvoloso sulle restanti regioni peninsulari.   

 

LINEA DI TENDENZA

Sabato, Pasqua, e Pasquetta — Sabato: nubi in aumento al Nord con precipitazioni anche a carattere di rovescio, più frequenti ed intense sul Triveneto ed Emilia-Romagna. Al Centro e sulla Sardegna nubi in aumento dal pomeriggio, con possibili precipitazioni anche a carattere di rovescio su Umbria orientale, Marche ed Abruzzo, più asciutto altrove.Al Sud e sulla Sicilia nuvoloso per nubi alte e sottili, specie sulla Campania e Molise. Pasqua: al Nord poco nuvoloso sui settori centro-occidentali, ancora nubi compatte sul Triveneto con residue piogge e tendenza a miglioramento. Al Centro e sulla Sardegna, poco nuvoloso sulla Sardegna e versante tirrenico, più nubi lungo i rilievi e il versante adriatico con possibili brevi rovesci, ventoso. Al Sud e sulla Sicilia molte nubi con possibili rovesci lungo i rilievi, tendenza a schiarite, ventoso. Temperatura in lieve diminuzione. Pasquetta: Tempo in miglioramento con generale variabilità, ampie schiarite sui versanti occidentali, nel pomeriggio in Appennino non si escludono ancora locali rovesci. 


 

LA PAROLA AL PREVISORE

«Che sia il mese di aprile ce lo dice il fresco della notte, non sembrerebbe sia così dalle temperature che si raggiungono nelle ore centrali del giorno, dove salgono su molte località sui +22°C- +23°C, questo specie sui grandi agglomerati urbani. C'è si l'alta pressione, ma non è solida abbastanza da garantire la stabilità in tutte le 24h, rimane con la coperta un pò corta, che si scoprirà ancora di più tra sabato e domenica con fenomeni di instabilità a macchia di leopardo, prima al Nord e poi al Centro-Sud. Ma non è questa la pioggia che serve per cercare di sanare il deficit idrico che attanaglia in particolar modo il Nord, ma anche il Centro, con cali vistosi dei bacini lacustri artificiali e anche dei fiumi, che sono in secca come fosse il mese di luglio. Non si prevede a stretto giro un cambio di pattern da consentire di respirare un pò e far rientrare almeno in parte questa fase siccitosa, non sono i temporali e una fase di freddo tardivo quello che serve, questo fa solo danni!. La natura a volte prosegue su strade già battute, non consentendo il normale decorso stagionale, non dimentichiamo che aprile è in genere un mese molto piovoso, quasi quanto novembre, e se non piove ora non crediamo che maggio possa poter compensare il deficit. Vi auguro una Buona e Serena Pasqua».