Tregua anticiclonica!

( 2 )
Scritto da Luciano Capeccioni

notti frizzanti e giornate più soleggiate in arrivo...

ma l'aria artica dal nord europa scalpita sempre di più!

Dopo il fine settimana caratterizzato dalla depressione fredda che ha portato precipitazioni diffuse un po' su tutta Italia e nevicate fino in pianura soprattutto su Liguria, Piemonte, Val D'Aosta e a quote superiori ai 700-1000 metri sull'Appennino centro-settentrionale, ci attende qualche giorno di pausa con tempo in miglioramento, che rimarrà freddo di notte e al primo mattino, ma più mite di giorno; dal Nord Europa però si sta preparando un nuovo attacco invernale! Comprometterà il Ponte dell'Immacolata? Le possibili risposte nella prima pagina di oggi! >> METEOREPORT ALL'UNIVERSITÀ DI ROMA >>

NeveEntraqueAbbondanti nevicate hanno interessato le Alpi Marittime tra sabato e domenica; così appare il paese di Entraque al ritorno del sole. Foto di Italia Live Meteo tratta dalla pagina Facebook di Severe Weather Europe

ACCADDE OGGI

5 dicembre 1984: un'area anticiclonica si estende su quasi tutta Europa regalando condizioni di tempo generalmente stabile, freddo di notte, ma mite di giorno; solamente i Balcani e marginalmente le nostre regioni ioniche risentono di aria più fredda in arrivo dalla Russia; una formazione anticiclonica dura da rimuovere, che non lasciava per nulla presagire cosa sarebbe accaduto da lì a 20 giorni.

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

500hPa05dic1200Situazione prevista a 500 hPa (circa 5500 metri di quota) per le ore 12 di martedì 5 dicembre. Fonte: www.wetterzentrale.de

Situazione barica: l'area depressionaria di origine artica che ci ha interessato nei giorni scorsi si è portata sui Balcani sotto la spinta dell'anticiclone posizionato con i suoi massimi sulla Francia; venti settentrionali ancora interessano il medio-basso Adriatico e il Sud dove nella giornata di martedì 5 potranno aversi annuvolamenti sparsi e locali rovesci sulle coste del basso Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria ionica e localmente anche Sicilia settentrionale, ma in miglioramento nel corso della giornata; altrove cieli generalmente limpidi con notti fredde, soprattutto nelle aree interne alpine e appenniniche dove le temperature andranno sotto lo zero e si verificheranno estese gelate, mentre le giornate saranno soleggiate con temperature in lieve rialzo; l'alta pressione regalerà una giornata soleggiata un po' per tutti anche mercoledì 6, probabilmente la migliore della settimana.   

Cosa si prevede per il periodo a seguire?  La struttura anticiclonica tenderà però già dalla giornata di giovedì 7 a cedere sotto la spinta di un'intensa saccatura artica che probabilmente tenderà a interessare tutta Italia e a più riprese a partire dal giorno dell'Immacolata; già nella giornata di giovedì il versante ligure e tirrenico potrà essere interessato da nuvolosità medio-bassa, ma il peggioramento potrà prendere corpo segnatamente a partire da venerdì. Vista la dinamicità atmosferica, la distanza previsionale e il ponte festivo dell'Immacolata, vi consigliamo di seguire i nostri prossimi editoriali per gli aggiornamenti sulla situazione!

LA PAROLA AL PREVISORE

<< Indubbiamente un inizio di stagione interessante dal punto di vista meteorologico con una dinamicità atmosferica vivace e dispensatrice di episodi anche significativi dal punto di vista termico e di precipitazioni nevose; da alcuni giorni le temperature registrate sono diffusamente di alcuni gradi al di sotto la media trentennale del periodo, la neve ricopre i rilievi a quote molto basse e localmente anche in pianura al Nord, mentre le montagne appenniniche, specialmente del Centro-Italia, risultano imbiancate a partire dai 1000 metri di quota; Roma ha avuto già due gelate notturne nell'ultima settimana di novembre e si appresta ad averne altre in questa settimana; le pause anticicloniche sono di breve durata e non apportano significativi incrementi termici, mentre subito dietro si prepara un nuovo assalto artico. Pur sapendo di non poter fare previsioni attendibili oltre il breve termine, la speranza di poter vivere una stagione invernale interessante, stimolante e dispensatrice di precipitazioni, ma soprattutto neve per le nostre montagne esiste e ogni giorno viene continuamente alimentata! >>

 

 PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI e linea di tendenza A CURA DELL'AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d'AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabria, SiciliaSardegna.