Il Generale Inverno "liscia" l'Italia!

( 2 )
Scritto da Paolo Leoni

Ci attende Un'occasione invernale...Mancata!

In quest'inverno il Vortice Polare ha lasciato ben pochi varchi liberi all'Anticiclone delle Azzorre, per questo le vere occasioni invernali sono state pochissime e confinante solo ad alcune aree del nostro Paese; ad oggi, ancora non abbiamo avuto la "classica" irruzione invernale fredda che sferza la Penisola da Nord a Sud, insistendo complessivamente per almeno 4-6 giorni. E i modelli meteorologici sembrano non avere dubbi: dovrebbero attendere ancora molto; anche se....>>

Accumulo nevoso previsto entro la Mezzanotte di sabato 20 gennaio - Modello: ICON-EU - Fonte: Meteociel.fr - Elaborazione: Meteoreport.net Accumulo nevoso previsto entro la Mezzanotte di sabato 20 gennaio - Modello: ICON-EU - Fonte: Meteociel.fr - Elaborazione: Meteoreport.net

 

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

Situazione: l'Anticiclone delle Azzorre, a causa di un compatto e robusto Vortice Polare, continua ad essere confinata a largo delle coste Portoghesi e "schiacciata" lungo i paralleli, senza riuscire a disporsi lungo i meridiani e quindi a raggiungere le alte latitudini; e fino a quando l'Alta Pressione rimarrà "compressa" difficilmente assisteremo ad irruzioni fredde degne di nota, ovvero intense e persistenti. Con una situazione barica di questo tipo, l'inverno è confinato solo all'Europa Centro-Settentrionale, dove gli effetti del Vortice Polare giungono praticamente indisturbati. Per la nostra Penisola, c'è poco da raccontare: vento, poche nubi e precipitazioni praticamente assenti.   

Evoluzione: già dalla giornata di domani l'Anticiclone verrà spinto verso est dal Vortice Polare -che continua insistere sul Nord America- ma non riuscirà a "superare" l'Europa Centrale -per i motivi detti sopra-; la discesa d'aria fredda lungo il bordo orientale dell'Anticiclone, che si svilupperà nel weekend, lambirà la nostra Penisola, interessando direttamente i Balcani e la Grecia, con nevicate intense e temperature in forte calo. Effetti marginali si avranno sull'Italia Centro-Meridionale, dove tornerà il freddo e la neve a quote basse; ma niente di eccezionale per il periodo. Il tutto durerà poco, molto poco; poi, probabilmente, ci attenderà un dominio anticiclonico (tutto da confermare!).  

LA PAROLA AL PREVISORE

<<Il Vortice Polare continua a confinare l'aria fredda e le nevicate nei territori a nord delle nostre Alpi, concedendoci solo locali sconfinamenti; gli effetti di questa "insistente" situazione meteo sono ben riassunti nell'immagine di copertina: entro la giornata di sabato sono attesi accumuli diffusamente superiori ai 50 cm, con punte di 70-80 cm, nei versanti esteri del Crinale Alpino; soprattutto nella parte centro-occidentale. Quindi, altra neve si sommerà al notevole manto nevoso presente che "ammonta" a circa: 50-70 cm a 1500 m, 100-150 cm a 2000 m, oltre 220-250 cm a 2500 m. Un inverno estremamente "fertile" per le Alpi; come non accadeva da diversi anni!>>

 

 PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI e linea di tendenza A CURA DELL'AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d'AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabria, SiciliaSardegna.