Weekend primaverile grazie a "Monty", il promontorio anticiclonico!

( 0 )
Scritto da Stefano Starace

Tempo stabile - domenica peggiora in sardegna e poi al centro-nord

Giornate del tutto in linea con la classica primavera. Sole oggi e domani con temperature diurne molto gradevoli. Domenica perturbazione atlantica sulla Sardegna con piogge che in pomeriggio-sera si porteranno anche sul resto del Centro-Nord, specie sui settori occidentali. Inizio settimana all'insegna della variabilità.

ACCADDE OGGI

Il 6 aprile 2009 una forte scossa di terremoto alle 3:32 di notte squassa L'Aquila e buona parte dei paesi vicini. La magnitudo del sisma è stata di 5,9 sulla scala Richter (ML), 6.3 sulla Scala Richter Mw, ed è stata seguita poi da più di 1000 scosse di assestamento. Il terremoto provocò 308 morti, 65000 sfollati e 1500 feriti. Scosse avvertite anche nella Capitale con danneggiamenti alle Terme di Caracalla.

 

LA PAROLA AL PREVISORE

«I nostri lettori perdoneranno il titolo ironico di oggi, evidentemente irrisorio di chi deve per forza dare nomi buffi alle figure bariche e alle masse d'aria che interessano il Belpaese. Ma cogliamo l'occasione per spiegare realmente che cosa abbiamo sulla testa. Sull'Italia è presente appunto un "promontorio anticiclonico" che garantisce tempo stabile e soleggiato e favorisce un rialzo delle temperature diurne.

Ma che cos'è effettivamente questo "promontorio"? Per quale motivo porta bel tempo solo per pochi giorni? Si tratta di una zona di alta pressione che tende a insinuarsi, proprio come fa un promontorio all'interno del mare, tra due aree di bassa pressione. Differisce dall'anticiclone vero e proprio sia per la forma cuspidale (nell'anticiclone è ellittica) sia per la durata più breve, solitamente non superiore a 2-3 giorni (nell'anticiclone la durata può anche essere di 10-15 giorni). Il promontorio anticiclonico è una figura che può interessarci durante tutto l'anno ma è frequente nelle fasi dinamiche delle stagioni di mezzo, quando aria subtropicale più calda e stabile riesce con maggiore facilità a inserirsi tra le perturbazioni che si avvicendano scorrendo da ovest verso est.

In perfetta coerenza con la descrizione, "Monty" ci abbandonerà domenica pomeriggio consentendo all'ennesima perturbazione di entrare da ovest portando così un peggioramento».