Nuova fase temporalesca in arrivo!

( 1 )
Scritto da Luciano Capeccioni

alte pressioni ANCORA latitanti SUL MEDITERRANEO...

NUOVA FASE TEMPORALESCA IN ARRIVO!

Roma09giugnoUna bella giornata di sole a Roma quella di sabato 9 giugno; la classica cartolina di S.Pietro visto da Ponte S.Angelo appare in tutta la sua bellezza. Autore: Luciano Capeccioni "© Tutti i diritti riservati"

QUADRO METEOROLOGICO ATTUALE

500hPa11giu18paintSituazione a 500 hPa (circa 5500 metri di altezza) delle ore 18 di lunedì 11 giugno e tendenza prevista per le successive 24 ore. Fonte: www.wetterzentrale.de; elaborazione grafica: Meteoreport.net

L'alta pressione delle Azzorre rimane confinata in Atlantico e consente ad infiltrazioni di aria fresca di origine oceanica di raggiungere la penisola iberica e a seguire l'Italia favorendo la formazione di nuclei di aria fredda alle quote superiori che tendono a rendere l'atmosfera instabile, consentendo la formazione di nubi cumuliformi con rovesci e temporali sparsi localmente anche intensi; un nucleo depressionario attualmente sul Golfo di Biscaglia tende a portarsi verso levante interessando l'Italia a cominciare dai settori occidentali a partire dalla giornata di martedì; per mercoledì sera (tendenza a 48 ore), la depressione è prevista collocarsi sul Tirreno settentrionale estendendo a tutto il Centro-Nord un peggioramento a carattere temporalesco.

  TENDENZA A 72 ORE e PER IL FINE-SETTIMANA (DA CONFERMARE)

 500hPa14giu18Situazione prevista a 500 hPa per le ore 18 di giovedì 14 giugno. Fonte: www.wetterzentrale.de

La circolazione depressionaria per giovedì è prevista posizionare il suo minimo sul basso Tirreno creando condizioni di spiccata instabilità con precipitazioni sparse anche temporalesche; i fenomeni tenderanno a manifestarsi di notte e al primo mattino soprattutto sul mare, specie coste del medio-basso Adriatico e nel pomeriggio-sera su tutte le zone interne in movimento verso le coste tirreniche a causa dei venti nord-orientali alle quote superiori. Per il fine-settimana la depressione è prevista in spostamento verso la Grecia consentendo una diminuzione dei fenomeni di instabilità, ma che potranno essere comunque probabili specie al pomeriggio-sera sulle zone più interne. Vista la distanza previsionale però questa tendenza deve essere confermata e quindi vi invitiamo a seguire i nostri prossimi aggiornamenti. Restate con noi!.

LA PAROLA AL PREVISORE

«Sulla base di quanto previsto dalle carte disponibili che vi abbiamo mostrato possiamo formulare per i prossimi giorni questa previsione: martedì 12 aumento della nuvolosità fin dal mattino su tutti i settori occidentali del Centro-Nord con precipitazioni su Liguria e alta Toscana in estensione nel corso della giornata a tutto il Nord, specie Alpi e Prealpi, Appennino settentrionale, Toscana, Lazio settentrionale, Umbria centro-settentrionale, Marche specie zone più interne; potranno essere possibili fenomeni più intensi su Lombardia, Veneto, Friuli, Spezzino e alta Toscana; temperatura in aumento su regioni Adriatiche con punte di 34 gradi su Foggiano, Murge e Materano, in diminuzione sulle regioni occidentali; mercoledì 13 peggioramento a partire da ovest con precipitazioni localmente intense su Spezzino, alta Toscana e Sardegna occidentale; estensione dei fenomeni in giornata a tutto il Centro-Nord specie versante tirrenico, ma con fenomeni più a carattere sparso, che nel pomeriggio interesseranno tutte le regioni peninsulari eccetto regioni sud-orientali, con sconfinamenti verso le coste adriatiche; temperature ovunque in diminuzione; giovedì 14 e venerdì 15 tempo instabile di notte e al primo mattino sulle coste di medio e basso Adriatico; nel corso della giornata incremento dell'instabilità su tutte le zone peninsulari del Centro-Sud con fenomeni in spostamento verso le aree tirreniche ove potranno essere localmente più intense; miglioramento dalla serata; tempo migliore al Nord ad eccezione delle aree alpine nel pomeriggio; temperature in ulteriore lieve diminuzione con valori anche al di sotto delle medie del periodo; tendenza fine-settimana condizioni simili, ma con fenomeni più localizzati sulle aree interne e maggiori schiarite sulle coste (da confermare!)».

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI E LINEA DI TENDENZA A CURA DELL'AERONAUTICA MILITARE:

OGGIDOMANI, MEDIO TERMINE, LUNGO TERMINE, CONDIZIONI MARINE

PRINCIPALI SERVIZI METEOROLOGICI E CLIMATOLOGICI REGIONALI PUBBLICI:

TrentoBolzanoValle d'AostaFriuli-Venezia GiuliaLombardiaPiemonteLiguriaEmilia-RomagnaToscanaMarcheUmbriaAbruzzoLazioMoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna