Come sarà il tempo nel periodo Natalizio? Meteoreport prova a svelarne i segreti...

( 2 )
Scritto da Stefano Bartozzi

Abete vestito di Natale in un bosco innevato, bellissima immagine di gioia e di paceAbete vestito di Natale in un bosco innevato, bellissima immagine di gioia e di pace

Eccoci quì amici ed amiche di meteoreport.net, come ogni anno, puntuale come sempre la nostra riflessione sul tempo che potremmo trovare nelle Festività Natalizie. Mancano 10 giorni, quindi un exit-poll vero e proprio considerando le difficoltà in una previsione già oltre i 4-5 gg e in una stagione particolare come questa dove il tempo è molto dinamico. Ma andiamo per ordine dando 2 possibili soluzioni in percentuale in base a ciò che vediamo nelle carte di lungo periodo.

Centro di ReadingCentro di Reading

A) Ad oggi è quella che mostra il modello Europeo, come abbiamo ribadito più volte il Vortice Polare quest'anno non gira molto veloce, comunque una leggera ripartenza della zonalità è del tutto fisiologica e potrebbe capitare proprio a ridosso del Natale. Questo che significa? La distensione temporanea di un campo anticiclonico, che tradotto in soldoni farebbe passare la Festa con tempo soleggiato, ma anche piuttosto fredda specie di notte e al primo mattino. Affidabilità 40%.

Modello GFSModello GFS

B) Completamente opposta invece quella del centro di calcolo Americano, che vedrebbe freddo, neve a quote basse, vento forte. Questa è la difficoltà più grande. Quando un centro di calcolo non si allinea con un altro, la previsione è molto incerta. Per questo non ci sentiamo di dare a questa previsione più del 20% di probabilità. Questa eventualità è quella in cui spera moltissimo la stragrande maggioranza del pubblico e dei meteo - appassionati che non vedono un Natale bianco da tempo immemore. Il Natale con la neve è la giusta Poesia.

 

C) Ci sentiamo di dare un altro 40% ad una terza ipotesi: una zona anticiclonica con la coperta corta, ovvero con un azione continentale blanda, con ventilazione da est estremamente secca, con questa soluzione aumenterebbe il freddo anche durante il giorno, ma non ci sarebbe possibilità di vedere nevicare,  se fosse sarebbe episodico e si tratterebbe di soli fiocchi sui settori Appenninici del versante adriatico.

 

Torneremo sopra a questa previsione di massima, aggiornando l'articolo ed essendo più precisi man mano che i centri di calcolo daranno risposte più chiare, e meno contrastanti tra di loro. Intanto restate con noi.

                                       

                                               AGGIORNAMENTO 15/12

 Facciamo il punto con i nuovi aggiornamenti dei due principali GM(Reading - GFS):

A) Leggermente votato più al freddo il modello Inglese, con meno invadenza dell'alta pressione e freddo dall'est che ci interessa però in modo marginale, quindi tempo tutto sommato soleggiato ma piuttosto freddo, senza eccessi ed in linea con la stagione. Percentuale 40% di attendibilità

B) Visione molto più fredda invece per l'altro modello Americano GFS, che vedrebbe, nel giorno della vigilia di Natale una veloce passata di aria fredda continentale, con successivo aumento della pressione nei giorni successivi, che si avvicinerebbe alla visione di Reading. Percentuale 40% di attendibilità.

C) L'altro 20% lo lasciamo ad una più robusta avvezione fredda con ciclogenesi sul Mediterraneo centrale, che al momento è l'ipotesi meno probabile. Situazione che potrebbe ulteriormente cambiare man mano che ci si avvicina alle Feste, vista la distanza di previsione ancora notevole. Restate con noi.

 

                                                  AGGIORNAMENTO 18/12

 

 Comincia a prendere sempre più consistenza, per il modello Americano   GFS  un campo di alta pressione per Natale, ci sentiamo di aumentare la   percentuale di realizzazione in un 65%. Comunque sia fino al 23 Dicembre dovrebbe continuare una debole corrente di stampo continentale, capace di dispensare temperature piuttosto fredde, specie di notte e durante il mattino. Non dovrebbero mancare addensamenti bassi di nubi cumuliformi per lo scorrimento di deboli correnti atlantiche, prologo forse ad una perturbazione atlantica dopo le Festività Natalizie.

Carta del tempo riferita al giorno di Natale, si nota un campo dinamico di alta pressione, con valori non elevati. Fonte: meteocielCarta del tempo riferita al giorno di Natale, si nota un campo dinamico di alta pressione, con valori non elevati. Fonte: meteociel

 

Il restante 35% lo possiamo lasciare all'insistenza delle correnti fredde continentali, capaci anche di giorno di mantenere basse le temperature, seppur in un contesto piuttosto secco. Continuiamo a monitorare giornalmente le emissioni dei modelli fisico-matematici, fino a che le attendibilità dei modelli potranno dare un quadro ancora più preciso. Restate con noi.